Bimba in lacrime al confine tra Messico e Stati Uniti: premiata come foto dell’anno

Bimba in lacrime al confine tra Messico e Stati Uniti: premiata come foto dell’anno

Una fotografia scattata la settimana scorsa nella valle del Rio Grande è diventata virale, accolta come testimonianza struggente del dolore e della disperazione di quelle famiglie che, complici le politiche dell’amministrazione Trump, ogni giorno vengono separate al confine tra Stati Uniti e Messico .

La scatto è opera di John Moore, fotografo vincitore del premio Pulitzer Getty Images, e mostra una bambina di 2 anni con indosso un maglione rosa acceso che piange disperata mentre guarda sua madre. La faccia della donna non è visibile nella foto ma, secondo Moore, stava subendo perquisizione da parte di un agente statunitense.

“[Alla madre] era stato detto di mettere giù la bimba per essere perquisita. La piccola ha immediatamente iniziato a piangere”, ha dichiarato il fotografo a NPR riguardo quegli angosciosi istanti. “Mi sono limitato a fare delle foto e sono stato quasi sopraffatto dall’emozione”.

Stando a quanto Moore dice, poco dopo lo scatto, la madre e la bambina sono state caricate su un furgone con un gruppo di altri migranti privi di documenti per essere condotti in un centro di smistamento. Non è dato sapere cosa ne sia stato di loro.

La foto che ha fatto il giro del mondo della bimba honduregna di due anni che piange mentre la mamma viene perquisita al confine tra Messico e Usa ha vinto il prestigioso premio World Press Photo of the Year, il più importante premio di fotogiornalismo.

di Antonio Gentile

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato