Si celebra in Argentina il prossimo 25 marzo 2019 la Giornata del bambino che deve nascere !

Si celebra in Argentina il prossimo 25 marzo 2019 la Giornata del bambino che deve nascere !
di Diego Andrés Paolo Abriola (Argentina)
Segretario Nazionale della Democrazia Cristiana Italiana in Argentina 
www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *
Cara Leadership nazionale e internazionale della Democrazia Cristiana Italiana.

Il prossimo 25 marzo 2019, giorno della solennità dell’annunciazione della Vergine Maria, in Argentina si festeggia la giornata del bambino che deve nascere.

Questa Giornata è stata istituita nel nostro paese il 7 dicembre dell’anno 1998, con decreto presidenziale n. 1406/98, su iniziativa dell’ex presidente Carlos Saul Menem, durante il suo secondo mandato e dopo un incontro con papa San Giovanni Paolo II, nella città del Vaticano.

Questa azione ha avuto un impatto molto positivo nell’area hispano-americana.

E ‘ così infatti che altri paesi fratelli come Cile, Guatemala e Costa Rica (nel 1999), Nicaragua (2000), Repubblica Dominicana (2001) e Perù (2002) hanno adottato una simile celebrazione, con identiche motivazioni religiose, educative e culturali.
Ed essere, in questo modo, la voce di coloro che ancora non ce l’hanno !
Anche se – ad onor del vero  va detto – che  è stato nel 1993 il San Salvador a diventare la prima nazione al mondo che  festeggia ufficialmente la Giornata di quello che ormai è stato comunemente chiamato da tutti “il giorno del diritto di nascere“.

Da allora si è lavorato continuamente per la causa della “la cultura della vita e della famiglia”, per la grande influenza del pontificato di San Giovanni Paolo II.

Tanto per le sue encicliche, come – tra le altre – “Veritatis splendor”, “Evangelium vitae”, “Fides et ratio”, come anche per tutto il suo magistero, autentico, realistico e coerente, a favore della vita e della famiglia.

Purtroppo la bugia, il male e la “cultura” della morte non hanno smesso di inchiodare i loro artigli letali nella cultura e nella vita partner politica dell’Occidente, provocando innumerevoli morti di innocenti per mezzo dei vizi, il crimine dell’aborto ed il suicidio assistito.

Di fronte a questa realtà imposta dall’elite del potere globale e dei suoi tirapiedi, che eliminano ogni anno circa 60 milioni di bambini per nascere, solo, con l’aborto chirurgico, nel mondo e che lascia un’impronta di sofferenze terribili nella Famiglia e nella società, non ci resta altra scelta che quella di perseverare nel chiarimento di questa grande guerra alla popolazione, la più grande di tutte nelle vittime e in grettezza.

Siamo sopravvissuti oggi, così, in famiglia, ad una nuova forma di totalitarismo inaccettabile, che deforma il volto dell’uomo e degrada l’umanità, tutta.

Spersolanizzandola, cosificándola, colpita profondamente, con l’eliminazione dei più deboli e propinando la pena di morte ad esseri totalmente indifesi.
Possiamo permetterlo? Non ricorderemo mai le parole di Dio a Caino?: ” Dov’è tuo fratello…?” (cfr. Genesi 4,9). Come quelle di Gesù, chi è venuto a portarci vita e in abbondanza…” (cfr. San Giovanni 10, 10).

Ecco perché tutte le persone di buona volontà e più ancora i cristiani, dobbiamo resistere e perseverare, sia nel chiarimento di questa grande terza guerra globale verso la vita attuale e futura, come nel lavorare nella soluzione delle cause dell’inaccettabile Sottomissione dei popoli.

Oggi l’uomo è immerso in una nuova forma di oppressione, dove il valore della vita si è degradato e si è persa la rotta della felicità vera, quella di ascoltare e intraprendere la volontà paterna quotidianamente, come quella di convivere nella giustizia e nella pace, con solidarietà e impegno costante, per il bene comune e così realizzare la giustizia sociale.

Questo modo è, senza dubbio, l’unica che permette di tendere al traguardo nobile, che forgia nella maturazione all’uomo, (maschio – donna), visto che la creatura si ricrea nell’opera e nell’opera può apprezzare degnamente, i Limiti e motivi per il riconoscimento del Creatore.

La famiglia è, senza alcun dubbio, il primo posto a rispondere e servire per davvero poter invertire l’incredibile caos attuale della società globale. E la vita della persona umana, il dono per eccellenza a difendere e a promuovere con amore, servizio e una fede tenace in grado di perseverare e intraprendere controcorrente, perché perché sa molto bene, chi c’è, oltre, di ” questa valle di lacrime …”

* intorno al giorno del bambino per nascere, si svolgeranno attività in tutta l’Argentina, come: Messe, rosari, conferenze, marce e tutti i tipi di manifestazioni che celebrano il trionfo della vita sulla morte e ci portano a rivitalizzare la nostra fede, in tempo di Quaresima.

Una nuova quaresima per il nostro miglioramento personale e familiare nella speranza cristiana, naturale e su naturale, che passando per la passione e la croce, ci regalerà, di nuovo: la resurrezione.

Per questo motivo, non smettiamo di servire tutte e tre le vite: Quella del Padre, quella della madre, quella del figlio, esemplificò e alte, nella sacra famiglia di Nazareth

Vi chiediamo allora, a tutta la leadership, ci uniamo in preghiera e azione e in un vero amore servizio alla cultura della fede, della vita e della famiglia, ed essere così, ogni giorno di più della ” Città di Dio.”

Con un forte abbraccio, insieme ai bambini da nascere:

di Diego Andrés Paolo Abriola (Argentina)
Segretario Nazionale della Democrazia Cristiana Italiana in Argentina 
www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *
       **************************************************

Querida Dirigencia Nacional e Internacional de la Democrazia Cristiana Italiana:

El próximo 25 de Marzo, día de la Solemnidad de la Anunciación de la Virgen María, en Argentina se celebra el Día del Niño por Nacer.

Éste fue instituido en nuestro país el 7 de Diciembre del año 1998 por decreto presidencial N°1406/98, por iniciativa del ex Presidente Carlos Saúl Menem, durante su segundo mandato, y, luego de una entrevista con el Papa Juan Pablo II en la Ciudad del Vaticano.

       **************************************************

 

Una risposta a "Si celebra in Argentina il prossimo 25 marzo 2019 la Giornata del bambino che deve nascere !"

  1. Lillo craparo monza   19 Marzo 2019 il 22:42

    Complimenti a Paolo Labriola per il ruolo di capo della dc in Argentina, paese che amo e dove ho tanti parenti.Buon lavoro.Un abbraccio lillo craparo dc monza (ex dir.amm ospedale San gerardo monza