Elezioni regionali in Abruzzo di domenica 10 febbraio 2019: vota e fai votare DEMOCRAZIA CRISTIANA !

Elezioni regionali in Abruzzo di domenica 10 febbraio 2019: vota e fai votare DEMOCRAZIA CRISTIANA !

di ANGELO SANDRI (Udine) * segreteria.nazionale@dconline.info 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

La campagna elettorale è terminata da qualche ora ormai ed oggi (sabato 9 febbraio 2019) sarebbe la giornata destinata alla riflessione.

Oggi invece (ci insegnavano i nostri vecchi maestri democristiani) è una giornata a dir poco fondamentale, dove dar fondo a tutte le energie residue per contattare “ad personam” tutti i possibili elettori democristiani, ben consci che oggi (ed ancora domani …domenica 10 febbraio 2019 …fino alle ore 23.00,ndr) …. è possibile ancora convincere un elettore indeciso a votare – come ai vecchi tempi – per la DEMOCRAZIA CRISTIANA, tratteggiando il classico < CROCE SU CROCE > !

Ho seguito a distanza questa campagna elettorale della Democrazia Cristiana in Abruzzo non potendomi presentare personalmente “ad adiuvandum” così come avrei desiderato.

Ma mi sono molto entusiasmato per l’impegno, la serietà e la dedizione che tutti i candidati, nonchè i dirigenti nazionali e territoriali della Democrazia Cristiana, hanno profuso, insieme anche agli altri alleati, in questa circostanza, in un confronto politico/programmatico non facile e davvero molto impegnativo.

L’auspicio mio personale e di tanti democristiani che hanno seguito a distanza l’encomiabile lavoro e lo sforzo dei candidati della Democrazia Cristiana in queste elezioni in Abruzzo è che si raggiunga il risultato auspicato di rivedere la D.C. nelle istituzioni abruzzesi per svolgere quel ruolo di servizio al Bene Comune che da tante parti viene auspicato.

Oltre all’auspicio, non dimentichiamo anche una preghiera, in quanto l’ispirazione cristiana del nostro agire politico ci porta a non rimanere in un’ottica solo immanente. ma di ricordare sempre la visuale trascendente del nostro essere !

In questa campagna elettorale abbiamo sentito (ed anche pubblicato su questo giornale) tanti discorsi e concetti davvero interessanti e su cui ritorneremo nei prossimi giorni e settimane.

Un’altra cosa che ci insegnavano i vecchi maestri democristiani infatti è che domenica sera, alle 23.00, ci sarà lo spoglio dei voti e la proclamazione dei risultati elettorali.

Ma non finisce invece l’impegno politico della Democrazia Cristiana a favore dell’Abruzzo.

Anzi !

Ed i maestri democristiani ci insegnavano che la prossima campagna elettorale della Democrazia Cristiana si apre … un’ora dopo aver conosciuto i risultati di quella precedente !

Tra i tanti ed interessanti appelli finali che abbiamo avuto modo di ascoltare, vogliamo riprendere quello di MARIANNA SCOCCIA, candidata della Democrazia Cristiana nella circoscrizione de L’Aquila.

<< È stato un mese carico di emozioni, un mese in cui ho guardato negli occhi tutti coloro che ho incontrato.

Ho cercato di percepirne le sofferenze, interpretarne i sogni e capirne i progetti.

Tutto questo è stato straordinariamente bello !

Abbiamo trasformato l’odio verso di noi in energia positiva riuscendo a mettere insieme decine e decine di amministratori e compattando un intero territorio.

Abbiamo ignorato le candidature costruite solo per farci perdere.

L’affetto ed il consenso verso di noi è cresciuto giorno dopo giorno ed è evidente che oggi siamo tra i pochissimi a giocarsi la partita. Ora tocca a tutti noi. Non disperdiamo voti a favore di chi non ha alcuna possibilità di rappresentarci in Consiglio Regionale.

Rimaniamo uniti e facciamo in modo di avere l’unica possibile rappresentanza in Regione per il nostro territorio.

Una sanità fatta di contenuti e non di etichette; il riequilibrio dei Fondi Strutturali in favore delle Aree in difficoltà; una formazione finalizzata al potenziamento delle professioni del turismo; una legge sui grandi eventi regionali ed il collegamento multimodale Scanno-Roccaraso saranno tra i primi progetti che porteremo avanti.

Domenica diventa protagonista del tuo Futuro.

VOTA DEMOCRAZIA CRISTIANA ! >>

di ANGELO SANDRI (Udine) * segreteria.nazionale@dconline.info 

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

 

7 Responses to "Elezioni regionali in Abruzzo di domenica 10 febbraio 2019: vota e fai votare DEMOCRAZIA CRISTIANA !"

  1. Jan   9 Febbraio 2019 il 9:00

    Hey,
    lately I have finished preparing my ultimate tutorial:

    +++ [Beginner’s Guide] How To Make A Website From Scratch +++

    I would really apprecaite your feedback, so I can improve my craft.

    Link: https://janzac.com/how-to-make-a-website/

    If you know someone who may benefit from reading it, I would be really grateful for sharing a link.

    Much love from Poland!
    Cheers

  2. Franco Capanna   9 Febbraio 2019 il 10:16

    VIGILIA DI ELEZIONI IN ABRUZZO.
    Nel  mio Abruzzo passerella di politici per farsi carico di nuovi impegni e responsabilità, di essere a scelte importanti e decisive per il futuro in un progetto,temo, verso una fantomatica”  isola che non c’è “. La voglia di astenersi in  una realtà fatta solo di obblighi e sacrifici.Crescere é, infatti,il dinamismo proprio di chi riesce a esprimere il meglio di sé in progetti concreti ,di chi non ha paura di spiegare le ali e di volare.A quei pensionati e invalidi fanno la fila già dalle 4 del mattino presso le poste il primo del mese  per quei mensili da morti di fame! Una boccata d’ossigeno effimera e insufficiente fra tasse impossibili,utenze salate e corsa all’acquisto di alimenti per frigoriferi vuoti.Un mare magnum di casi patologici come questi figli già con le tempie di capelli imbiancati ed eterni precari in quel cammino verso l’adultita’ e la drammatica prospettiva di futuri poveri senza contributi.Non potevano mancare i sindacati oggi! Una sorta di passerella circense nel danzare sul filo sottile della complessità senza alcuna rete di protezione ad attutire eventuali cadute.Solita solfa nel prendere qualche pensionato e qualche bandierina ,un panino per qualche certezza malferma. Chi vuol capire capisca. Franco Capanna Teramo,sindacalista controcorrente.

  3. A. PINTO   9 Febbraio 2019 il 19:12

    REGIONALI ABRUZZESI 2019
    Alla vigilia delle elezioni, gli elettori abruzzesi avranno una straordinaria opportunità, cioè di votare per la Democrazia Cristiana e quindi, per il cambiamento.
    La Democrazia Cristiana è un partito di valori, certamente NON ANTI-SISTEMA, ma nel SISTEMA, con il desiderio e l’impegno di modificarlo radicalmente, cercando di portare al centro della politica, il centro della societa’, cioè di tutti noi che ne facciamo parte.
    Ci si riferisce alla persona umana ch’è portatrice di Doveri, ma anchedi valori.
    Sarà necessario riconoscere il Diritto, che e nella persona. Infatti, Dossetti affermava che la persona è “Diritto”. Non si tratta della “solita zolfa ” come affermato da qualcuno, perché i nostri candidati sono stati ampiamente formati a essere portatori di Doveri, ma soprattutto di Valori.
    Si può giustamente affermare che le fonti essenziali del ns. essere Democratici Cristiani risiedono: nella Costituzione Repubblicana Italiana, nella visione del Cristianesimo e quindi nel “Cattolicesimo Democristiano”.
    Preferire di Votare per la Democrazia Cristiana e quindi dare la preferenza ai nostri candidati, costituirà una presa di coscienza verso soggetti che sono consapevoli delle tante realtà di povertà esistenti nella Regione Abruzzo.
    Nel contempo avremo coscienza del loro impegno a svolgere una costruttiva operatività, al fine di dare soluzioni, che poggeranno su valori forti e “non sdricciolevoli”.
    I nostri candidati Democratici Cristiani daranno prova di impegnarsi con coscienza a fare il loro dovere.
    Cordialmente.
    A. Pinto

  4. Franco Capanna   9 Febbraio 2019 il 20:32

    Pinto tiene a sottolineare ” zolfa” con certa critica mia ” solfa”. Solfa è termine legittimo nel mio scritto che indende solita solfa ovvero nenia ripetitiva.Poi se ritiena i candidati del suo entourage preparati è sua opinione e meglio lasciare il giudizio alle urne.

  5. Franco Capanna   10 Febbraio 2019 il 1:21

    Se consentito un piccolo contributo al mio scritto sopra a motivo di sindacato ovvero: mai capita la Cgil eppure oggi il neo segretario generale Maurizio Landini e l’uomo migliore hanno,sempre in prima linea e chiarezza espositiva. Tanto di cappello. Franco Capanna.

  6. A. PINTO   10 Febbraio 2019 il 3:52

    Egregio Sig. Franco Capanna.
    Non mi sento di dire di avere a mia disposizione “un enturage” di politici. Essere Democratici Cristiani significa essere portatori di Valori, formati nel rispetto della Costituzione Repubblicana Italiana e nel Cattolicesimo Democratico.
    Sarà difficile individuare, nell’arco, dei candidati di altri partiti, chi veramente può fregiarsi, a pieno titolo, di questa importante identità.
    Cordialmente.
    A. Pinto

  7. Franco Capanna   10 Febbraio 2019 il 10:48

    Dottor Pinto apprezzo tuo intervento in etica e dotta analisi ma leciti distinguo in alcune forme non in generale ovvio.Per nobiltà di vertici DC venni mominato amministratore dello ” Sporyello Solidale” e comportava un percorso impegnativo oltremisura che in verità frenava una mia personale lotta vincente nel sociale in ogni fascia. Contatti con Ordini religiose d’Italia vuoi x accettazione forma e poi da questi benedetti in preghiere di supporto. Campagna serrata di Sandri e mia personale online per infine ottenere dal popolo DC anzi da Sandri solo e signor Zanor uniche carità! Sembra nessuno legga ma tante critiche gratuite e crudeli quanto di comodo. La formula criticabile ma suvvia e stato più volte scritto che bastava una offerta di due miseri euro ad ogni riuniome a persona in una cesta per poi consegnare a Sandri che avrebbe inviato ad un monastero pilota che smistava ai più poveri. Tutti hanno voltato le spalle e oggi i candidati d’Abruzzo su rivestono di coerenza e altre supposte virtù ma dove vivevano nel frattempo? Non hai idea di quanti voti ha beneficiato l’ingrato Salvini che non risponde a mail e PEC ripetuti x togliere la tassa su ticket sanità imposto a suore e monache di clausura prive di reddito. Già,mi chiedevano per chi votare ….Chi scrive ,sindacalista anonimo di provincia e da solo,firmava 6 anni fa e tutt’oggi operativo e all’ infinito un sccordo x visite specialistiche pronte e gratuite a suore e claustrali di Teramo e provincia e svariate centinaia,mi sfugge la portata, vuoi cardiologia,oculistica e tanto alyro anche provenienti da altre città abruzzesi e persino da altre regioni e dunque voce autorizzata . Stesso protocollo a Trieste ma il vescovo Crepaldi in parte rovinava ” teoppo privilegio”. Già, come dicono religiose del posto ” e ora come ci curiamo con la mutua dopo mesi o anche un anno di attesa?” Già sorella tanto lui prende 5000 € mensili più gettoni di presenza. Questo monsignore non è privilegio per lei vero?
    ” Franco x chi votare in Abruzzo oggi ?” Sorelle dove volete x chi credete. Franco Capanna.