UN GOCCIO DI SANA UTOPIA (O SE VOLETE DI PROGETTUALITA’) !

Non tutti nascono e sono portati per amministrare, in politica come nel lavoro e nella vita non ci si improvvisa.

UN GOCCIO DI SANA UTOPIA (O SE VOLETE DI PROGETTUALITA’) !

di ROBERTO SENSONI  – roberto.sensoni@dconline.info

Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana in Liguria .

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *

*********************************************************************

Non ci vogliono grandi ideali a fare l’amministratore locale. Almeno, non sono richiesti.

Possiamo asfaltare una strada, o riparare un tubo dell’acqua, senza pretendere che la cosa assuma connotazioni di destra, di centro, o di sinistra, e pure senza scomodare i “massimi sistemi” filosofico-religiosi.

Il lavoro verrà meglio, o peggio, soltanto in base alla qualità della manodopera selezionata e al denaro stanziato. “Sic et simpliciter”.

Così pure, non ci vogliono grandi ideali (anche se, in questo caso, sarebbero richiesti…) ad amministrare uno stato come il nostro. Basterebbero un po’ di competenza ed una certa onestà materiale ed intellettuale. Così è.

Purtroppo, in Italia, negli ultimi 25 anni, sono mancate molte cose importanti: la competenza, l’onestà materiale ed intellettuale, e pure la robusta alacrità di un buon Sindaco di paese. È indubbio.

Ed è anche indubbio che, pur possedendo tutte le capacità sopracitate, gli uomini di governo di paesi “modello”, in Europa e fuori, abbiano costruito habitat puliti, ordinati, belli, ospitali, funzionali.

Habitat, o città, che possono destare giustamente la nostra ingenua meraviglia ed invidia, ma che purtroppo, non hanno “anima” e non sono a misura d’uomo.

Già…! Ora, dovete capire che chi scrive non ha gratuitamente voluto soltanto rubare un po’ del vostro tempo libero, ma che ha avuto la necessità di fare un tale preambolo per introdurre l’opportunità di riportare in politica quella cosa che ha dato forza e nerbo a molte società del passato: un goccio di sana UTOPIA !

Eh, sì…! Soprattutto adesso, nella fase di edificazione (o di rinascita) del partito democristiano, avvertiamo il bisogno di distinguerci dalle altre formazioni politiche presenti sulla piazza.

Governare correndo a votare una legge o ad emettere un decreto che semplicemente tamponeranno un’emergenza o correggeranno alcune storture del sistema, non è “fare politica”, ma, se possiamo permetterci, è solo amministrare, se pur ad alto livello.

Per fare Politica con la “p” maiuscola, occorre introdurre nel nostro agire un po’ di sana utopia e da quella farci guidare nella realizzazione dello Stato che desideriamo.

Se qualcuno, poi, dovesse avere qualche idiosincrasia davanti ad un termine filosofico come quello succitato, potrà sostituirlo, se vorrà, con quello di PROGETTUALITA’, tenendo conto che lavorare con progettualita’ significa piegare le proprie azioni politiche alla realizzazione di un obiettivo elevato, quale quello di un paese nuovo e diverso.

Adesso, quale, come e quanto debba essere diverso il nostro paese dagli altri e dalla vecchia versione di se’ stesso…) lo dirà il dibattito che spero scateni anche questo nostro non semplice scritto, destinato non alla gente comune, ma a chi vuol far politica.

Amici, attendo da voi grandi utopie visionarie, la grande idea per far ripartire la nostra Italia non solo economicamente, ma anche moralmente ed intellettualmente…!
Il dibattito è aperto….

di ROBERTO SENSONI  – roberto.sensoni@dconline.info

Segretario politico regionale della Democrazia Cristiana in Liguria .

www.ilpopolo.news * www.democraziacristianaonline.it *