Lauda, trapianto di polmoni: adesso è in gravi condizioni.

Il presidente onorario della Mercedes ha subito l’intervento chirurgico a Vienna e l’ospedale comunica che è avvenuto con successo: “Ma non ci saranno dichiarazioni pubbliche”. Secondo la tv austriaca ORF il tre volte iridato F1 è in condizioni molto gravi.

Lauda, trapianto di polmoni: adesso è in gravi condizioni.

Una nuova, dura sfida per Niki Lauda, il tre volte campione del mondo austriaco di Formula 1 che più di una volta ha visto la morte in faccia, indovinando però sempre finora la sterzata vincente. L’ex ferrarista ha subito oggi a Vienna un trapianto di polmoni nella clinica universitaria Akh, dove era ricoverato da qualche tempo per una non meglio precisata affezione polmonare che lo aveva costretto a interrompere qualche tempo fa una vacanza con la famiglia a Ibiza. Lauda, attuale presidente onorario del Team Mercedes.

Da alcune settimane Lauda è ricoverato in ospedale, dopo aver interrotto le vacanze di famiglia ad Ibiza. Lauda, infatti, non ha assistito per la Mercedes alle gare di formula 1 a Hockenheim, il 22 luglio, e in Ungheria, il 29 luglio. Secondo il quotidiano viennese Oesterreich, il patron della compagnia aerea Laudamotion, durante il soggiorno ad Ibiza, avrebbe sottovalutato i sintomi di un’influenza. Quando le sue condizione sono peggiorate, il tre volte campione del mondo è rientrato in patria con il suo jet privato.

Dopo alcuni giorni in rianimazione, le condizioni di Lauda erano migliorate al punto di giustificare il sul trasferimento in un altro reparto. Oggi le condizioni sono però peggiorate di nuovo ed è stato sottoposto al delicato intervento di trapianto.

Il nosocomio viennese ha emesso un comunicato in cui si parla di grave malattia polmonare, senza fornire ulteriori dettagli sulla condizione del paziente. Nel documento si specifica che la famiglia non rilascerà dichiarazioni pubbliche, e che l’Ospedale intende preservare la privacy dei congiunti di Niki Lauda.

Nei giorni scorsi era emerso che la leggenda austriaca era ricoverata da 13 giorni per una brutta influenza contratta a Ibiza, che l’aveva costretto al trasferimento in terapia intensiva. Ma nelle ultime ore le sue condizioni sarebbero precipitate, richiedendo l’intervento chirurgico, che stato eseguito con successo da Walter Klepetko, direttore della Divisione di Chirurgia Toracica, e da Konrad Hötzenecker.

Dopo il ritiro dalle competizioni attive, oltre a occuparsi della propria compagnia aerea, ha svolto la professione di commentatore televisivo per emittenti di lingua tedesca, ed è stato consulente di diversi team di Formula 1, tra cui Ferrari e Jaguar, per quanto riguarda problemi organizzativi e gestione della squadra.

Niki Lauda si è sposato due volte ed è padre di cinque figli, il primo matrimonio fu celebrato nel 1976 con Marlene Knaus: quest’ultima fu particolarmente vicina al pilota durante il periodo dell’incidente del Nürburgring. La coppia ha avuto due figli, Lucas (nato nel 1979) e Mathias (nato nel 1981, anch’egli pilota), per poi divorziare nel 1991. Ha avuto il terzogenito Christoph nel 1982 da un’altra relazione extraconiugale.

In seconde nozze Lauda ha sposato nel 2008 una hostess che lavorava nella seconda compagnia aerea da lui fondata (la Fly Niki), Birgit Wetzinger (nata nel 1979). Dalla Wetzinger Lauda ha avuto altri due figli nel 2009, i gemelli Max e Mia. Birgit aveva donato un rene al pilota nel 2005, a seguito di una malattia che aveva colpito Lauda già da molti anni, probabilmente qualche strascico dell’incidente del 1976. Precedentemente Niki Lauda aveva subito un altro trapianto di rene, donatogli dal fratello Florian nel 1997.

A noi non resta che sperare che il mito Lauda riesca a tornare alle sue passioni e la redazione de il Popolo fa un grosso imbocca al lupo all’uomo pilota, ce rimarrà tra i più grandi nella storia di Formula 1.

di Antonio Gentile